P. Sulpicio contro Filippo - Versione di latino di Livio

P. Sulpicio contro Filippo Versione di latino di Livio

Testo latino "P. Sulpicius consul cum paludatis lictoribus ab urbe Roma profectus Brundisum venit.

Ibique veteranos milites voluntarios ex Africano exercitu in legionem describit, atque altero die in Macedoniam traicit. Statim Athenensium legati ad eum venerunt orantes ut se obsidione eximeret.

Tum missus est extemplo Athenas C. Claudius Cento legatus cum viginti longis navibus et mille militibus. Neque enim ipse rex Philippus Athenas obsidebat, sed Abydum oppugnabat et navalibus certaminibus cum Rhodiis et Attalo dimicabat, neutro feliciter proelio.

Sed eum incitabat, praeter ferociam insitam, foedus ictum cum Anthioco et spes opis Aegyti, iam divisae cum eo, post Ptolomei mortem. "

Traduzione Il cosole P. Sulpicio partito con i littori in divisa da guerra dalla città di Roma giunse a Brindisi.

Ivi distribuisce i soldati veterani volontari dall’esercito Africano nella legione ed il giorno seguente passa in Macedonia. Subito i legati degli Ateniesi vennero da lui chiedendo che li liberasse dall’assedio.

Allora immediatamente fu mandato ad Atene il luogotenente C. Claudio Centone con 20 navi da guerra e 1000 soldati. Difatti proprio il re Filippo non assediava Atene, ma assaliva Abido e combatteva con battaglie navali contro i Rodiesi ed Attalo, in nessuna delle due battaglie con successo.

Ma spingeva quello, oltre l’innata ferocia, l’alleanza conclusa con Antioco e la speranza delle ricchezze d’Egitto già divise con quello, dopo la morte di Tolomeo. .

Copyright © 2007-2019 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and Jan Janikowski 2010-2019 ©. All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2019-08-10 07:57:10