Il rispetto di Scipione per gli ostaggi delle città della Spagna (I)

Scipio obsides civitatium Hispaniae vocari iussit. E media turba obsidum mulier magno natu, Mandoni uxor, qui frater Indibilis reguli erant, .....

Scipione ordinò di riunire gli ostaggi delle città della Spagna.

Dal centro della moltitudine, una donna attempata, moglie di Mandonio, che era fratello del principe degli Ilergeti Indibilio, piangendo si gettò ai piedi del comandante e cominciò a supplicarlo di affidare ai custodi con maggiore insistenza la cura e l'educazione delle femmine.

Vi erano intorno a lei, distinguendosi per età e bellezza, le figlie di Indibilio e altre uguali per nobiltà, le quali tutte la onoravano come fosse una madre.

Allora Scipione le affidò ad un uomo di nota onestà e ordinò che le proteggessero non con meno riguardo e misura rispetto alle madri e agli ospiti.

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-01-21 10:13:16 - flow version _RPTC_G1.1