Scipione con i fatti si difende dalle calunnie (Versione Latino Livio)

Scipione con i fatti si difende dalle calunnie
Autore: Livio

Essi si recarono da Scipione per riferire a Roma, dopo averle appurate di persona, anche quelle cose che erano state vociferate sullo stile di vita e sull’inoperosità del comandante e sul rilassamento della disciplina delle truppe.

Mentre quelli venivano a Siracusa, Scipione, per discolparsi, preparò (loro) fatti, non parole. Fece radunare là tutto l’esercito (e) preparare la flotta alla battaglia, come se si dovesse combattere in quel giorno per terra e per mare contro i Cartaginesi.

Dopo aver(li) accolti affabilmente il giorno in cui giunsero, il giorno dopo mostrò (loro) l’esercito terrestre e navale non solo schierati, ma che facevano anche manovre, e la flotta nel porto che operava anch’essa una simulazione di battaglia navale; poi il pretore e i delegati (furono) condotti a visitare gli arsenali, i magazzini e le altre apparecchiature di guerra.

E fu provocata (in loro) tanta ammirazione per i singoli particolari e per il loro insieme, che furono pienamente convinti che il popolo cartaginese poteva essere vinto o con quel comandante e con quell’esercito, o con nessun altro. E perciò partirono di là con l’animo lieto come se stessero per annunciare a Roma una vittoria, non uno splendido apparato di guerra.

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-01-21 10:11:04 - flow version _RPTC_G1.1