Un esercito romano annientato dai Galli - Livio versione latino Lingua communis

Un esercito romano annientato dai Galli
versione latino Livio libro LINGUA COMMUNIS

Silva erat vasta (Litanam Galli vocabant), qua (Postumius), consul designatus, exercitum traducturus erat.

C’era un vasto bosco – i Galli lo chiamavano Litano – al di là del quale il console designato (Postumio) stava per trasferire l’esercito Intorno alla via, a destra e a sinistra, i Galli segarono gli alberi in modo che, pur restando in piedi, sotto la spinta di un lieve movimento cadessero.

Postumio disponeva di due legioni Romane, ed aveva arruolato dal mare Superiore tanti alleati da condurre nelle campagne dei nemici 25. 000 armati. I Galli, avendo circondato i margini esterni della foresta, quando la colonna entrò nel bosco, proprio allora spingono le cime degli alberi segati.

I quali, in sé instabili e cadendo l'uno contro l'altro, provocarono sui due lati una tale strage di armi, uomini, cavalli, che a malapena sopravvissero una decina di persone.

Infatti, essendo stati uccisi i più dai tronchi degli alberi e dai pezzi dei rami, l'altra moltitudine, impaurita dal danno inaspettato, i Galli circondando armati tutto il bosco la trucidarono; furono catturati pochi di un così gran numero che, mentre cercavano di raggiungere il ponte del fiume, furono bloccati dal ponte occupato in precedenza dai nemici. Qui ostumio, combattendo con tutte le forze per non essere catturato, cadde combattendo.

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-01-21 10:12:18 - flow version _RPTC_G1.1