Amore verso la comunità, disciplina e disprezzo per la morte

Αγις του Αρχιδαμου ερωτωμενος δε τι μαλιστα μαθημα εν Σπαρτη ασκειται "Το γιγνωσκειν" εφη "αρχειν τε και Αρχεσθαι". Ουκ εφη δε τους Λακεδαιμονιους ερωταν ποσοι εισιν οι πολεμοι, αλλα που εισιν... "Θανατου καταφρονων". εφη

Agide figlio di Archidamo interrogato su che cosa si insegna prima di tutto a Sparta diceva "Il sapere, a comandare e ad essere comandati".

Diceva che gli Spartani non chiedono quanti sono i nemici ma dove sono.

Chiedendogli uno quanti sono gli spartani: "Quanti (sono) sufficienti per respingere i malvagi"....(continua)

Testo greco completo

release check: 2020-07-13 22:45:27 - flow version _EXTP_H1