Catone ammira la modestia e la semplicità della casa di Manio Curio - Plutarco

Inizio: Ἦν δὲ πλησίον αὐτοῦ τῶν ἀγρῶν ἡ γενομένη Μανίου Κουρίου τοῦ τρὶς θριαμβεύσαντος ἔπαυλις.

Fine: ἐπέτεινε τὴν αὐτουργίαν καὶ περιέκοπτε τὴν πολυτέλειαν.

Nelle vicinanze dei suoi campi c'era una villa diventata poi di Manio Curio, quello che trionfò per 3 volte.

Poiché spesso passeggiavo verso di essa e guardavo la modestia della zona e la semplicità della casa, rendeva nella mente un’idea di quell’uomo, ossia: pur essendo stato il più grande tra i Romani e pur avendo sottomesso le popolazioni più belligeranti e pur avendo cacciato Pirro dall’Italia, curava egli stesso questo piccolo orto e viveva in quest’abitazione dopo 3 trionfi.

Gli emissari Sanniti trovandolo seduto vicino al fuoco mentre cuoceva rape, tentavano di offrirgli molto oro, ma egli non accettò, poiché disse che colui al quale bastava quel pasto non aveva alcun bisogno di oro;

a suo avviso era meglio del possedere ora il vincere coloro che lo possiedono.

release check: 2020-06-03 05:08:17 - flow version _RPTC_H2.4