Come educare una ragazza - Versione latino SAN GIROLAMO

COME EDUCARE UNA RAGAZZA (pag 56 n. 11 Nova Lexis 2 moduli E – H) Autore: Girolamo

Sic erudienda est anima, quae future est templum Dei. Nihil aliud discat audire, nihil loqui, nisi quod ad timorem Dei pertinet.

Turpia verba non intellegat, cantica mundi ignoret. Adhuc tenera lingua psalmis ducibus imbuatur. Procul sit aetas lasciva puerorum: ipse puellae et pedisequae a secularibus consortiis arceantur ne quod male didicerint peius doceant. Dentur puellae litterae, vel buxeae vel eburneae, et suis nominibus appellentur: ludat in eis, et lusus ipse eruditio sit; et non solum ordinem teneat litterarum, ut memoria nominum in canticum evadat, sede t ipse inter se crebro ordo turbetur, ut eas non sono tantum, sede t visu cognoscat. Cum vero coeperit trementi manu stilum in cera ducere, vel alterius superimposita manu teneri regantur articuli, in tabula sculpantur elementa: et per eosdem sulcos inclusa margini bus trahantur vestigia, ut foras non possint evogari.


Cosi deve essere educata l’anima che è destinata ad essere tempio di Dio. Nessun’altra cosa impari ad ascoltare, nessun’altra cosa a dire se non ciò che riguarda il timore di Dio. Non pensi parole turpi, ignori le canzoni frivole. Inoltre la tenera lingua sia istruita sotto la guida dei salmi. Sia lontano la vita sfrenata dei ragazzi: le fanciulle stesse e le serve che accompagnano siano tenute lontane dalle partecipazioni mondane, affinché non insegnino peggio ciò che hanno appreso male. Siano date lettere alle fanciulle, o di legno o d’avorio e siano chiamate con i loro nomi: si diverta con questi e lo stesso gioco sia istruzione; e non solo tenga in ordine delle lettere, affinché la memoria dei nomi finisca cantilena, ma anche lo stesso ordine sia sconvolto frequentemente, cosi che non conosca quelle soltanto dal suono ma anche dalla vista.

Quando avrà cominciato a condurre lo stilo sulla tavoletta di cera con mano tremante o le dita siano guidate tenendo sopra la tenera mano di un altro, siano scolpite le lettere sulla tavoletta: e attraverso i medesimi solchi siano tracciati i segni posti ai margini, cosi che non possano uscire fuori dai limiti.

Copyright © 2007-2023 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2023 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2023-05-04 14:17:27 - flow version _RPTC_G1.1