Consolazione a un amico per la morte del fratello (versione Seneca)

Consolazione a un amico per la morte del fratello
Autore: Seneca
C. so di lingua latina

Cum cogitaveris multa esse, quae frater tuus perdidit, cogita plura esse, quae non timet: non ira eum torquebit, non morbus adfliget, non edax invidia consectabitur, non metus sollicitabit, non levitas fortunae cito munera sua transferentis inquietabit.

Si bene computes, plus illi remissum quam ereptum est. Non opibus fruetur, non accipiet beneficia, non dabit: eum miserum putas quod ista amisit, an beatum quod non desiderat?Mihi crede, is beatior est, cui fortuna supervacua est, quam is, cui parata est. Omnia ista bona, quae nos speciosa sed fallaci voluptate delectant, pecunia, dignitas, potentia aliaque complura, ad quae generis humani caeca cupiditas obstupescit, cum labore possidentur, cum invidia conspiciuntur; plus minantur quam prosunt; lubrica et incerta sunt, numquam bene tenentur.

Si velis credere altius veritatem intuentibus, omnis vita supplicium est. Ne itaque invideris fratri tuo: quiescit. Tandem liber, tandem tutus, tandem aeternus est.
Pur pensando che fossero molte le cose, che tuo fratello ha perso, pensa che sono di più quelle che non teme: l’ira non lo turberà, la malattia non l'affliggerà, l'invidia vorace non lo perseguiterà, la paura non lo agiterà, la leggerezza della fortuna, che trasferisce presto i suoi favori, non lo disturberà.

Se calcoli bene, gli è stato più reso che tolto. Non goderà delle ricchezze, non riceverà benefici, non offrirà: lo ritieni infelice poiché ha perso queste cose, o beato perché non ne sente la mancanza? Credi a me, egli, al quale è superflua la fortuna, è più felice rispetto colui al quale è a disposizione. Tutte queste cose buone, che ci dilettano con un piacere splendido ma fallace, il denaro, la dignità, la potenza e numerose altre cose, davanti alle quali il cieco desiderio del genere umano si stupisce, si conservano a fatica, si osservano con invidia; minacciano più che essere utili, sono vacillanti e incerte, non sono mai tenute bene

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-05-24 00:05:28 - flow version _RPTC_G1.1