Le nostre forze devono essere adeguate alle attività che intraprendiamo (Versione seneca)

Le nostre forze devono essere adeguate alle attività che intraprendiamo
Autore: Seneca

Inspicere debebimus primum nosmet ipsos, deinde ea negotia quae aggrediemur.

Ante omnia necesse est se ipsum aestimare. Quorundam verecundia parum idonea est rebus civilibus, quae fìrmam frontem desiderant; quorundam contumacia non facit ad aulam; quidam non habent iram in potestate et illos ad temeraria verba quaelìbet indignatio ducit; quidam urbanitatem nesciunt continere nec abstinent periculosis salibus: Qmnibus his utilior negotio quies est. Aestimanda sunt deinde ipsa, quae aggredimur, et vires nostrae cum rebus, quas tentaturi sumus, comparandae. Quaedam non tam magna sunt quam fecunda et multa negotia ferunt; refugienda sunt etiam haec, ex quibus nova occupatio multiplexque nascetur. Nec accedendum est eo unde liber egressus non sit; admovenda manus est iis quorum finem aut facere aut certe sperare possis;

relinquenda sunt quae latius actu procedunt
Prima dovremo guardare proprio noi stessi, poi quelle attività che intraprenderemo. Prima di tutto è necessario stimare se stessi. Il poco ritegno di alcune cose è idoneo alla politica, che danno un saldo aspetto esteriore. L’ostinazione di alcune cose non è adatta alla vita di corte; certi non hanno padronanza dell’ira, e qualsiasi irritazione li conduce a parole impudenti;

alcuni non sanno tenere insieme e non tengono lontano con pericolose facezie l’arguzia: a tutti questi è più utile un’attività quieta. Poi le stesse cose che intraprendiamo, e per preparare le nostre forze, con le cose che stiamo per tentare, devono essere stimate. Alcune cose non sono tanto grandi quanto produttive e molte attività producono; anche queste cose devono essere evitate, dalle quali cose nascerà una nuova e complicata attività. E non si deve affrontare quello dal quale non si possa uscire liberi; bisogna rivolgere il lavoro a quelle cose di cui si può determinare la fine o prevederla con sicurezza; bisogna abbandonare coloro le quali procedono troppo lungamente nel nostro stesso agire.

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-05-24 00:05:46 - flow version _RPTC_G1.1