Livio scrive l'Epitafio per Cicerone - Seneca il vecchio versione latino

Livio scrive l'Epitafio per Cicerone
Versione di latino di Seneca il vecchio
LIBRO Certamen
Testo latino

Vixit tres et sexaginta annos, ut, si vis afuisset, ne immatura quidem mors videri possit.

Vt est natura candidissimus omnium magnorum ingeniorum aestimator T. Livio, plenissimum Ciceroni testimonium reddidit.
TRADUZIONE

Visse 63 anni, in modo tale che, se alla sua vita fosse mancato quell'atto di violenza, la sua morte non si potrebbe nemmeno giudicare immatura.

Il suo ingegno gli propiziò abbondanza di opere e di riconoscimenti. Ma era un uomo abituato a vivere nella buona fortuna e in questo sua lunga esistenza felice fu talvolta colpito da gravi ferite: l'esilio, il crollo del partito con cui era schierato, la morte della figlia, tanto dolorosa e precoce.

Ma nessuna di queste avversità sopportò in modo degno di un uomo, ad eccezione della morte. E la morte, a chi la giudica in modo obiettivo, può sembrare meno immeritata in quanto dal nemico vincitore nulla di più crudele avrebbe potuto sopportare di quanto egli avrebbe inflitto al nemico vinto, se si fosse trovato lui a decidere in situazione analoga.

Tuttavia, a voler compensare i vizi con le virtù, fu un uomo grande, degno di essere ricordato: per ricordarne fino in fondo i titoli di merito ci sarebbe bisogno di uno capace di tessere elogi come Cicerone stesso.

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-05-24 00:06:03 - flow version _RPTC_G1.1