Una protesta sbagliata - Seneca De brevitate vitae 1

[1] Maior pars mortalium, Pauline, de naturae malignitate conqueritur, quod in exiguum aevi gignimur, quod haec tam velociter, tam rapide dati nobis temporis spatia decurrant, adeo ut exceptis admodum paucis ceteros in ipso vitae apparatu vita destituat.

1 La maggior parte dei mortali, o Paolino, si lamenta della crudeltà della natura, per il fatto che siamo venuti alla luce/creati per un breve tempo, poiché questi periodi di tempo dato a noi trascorrono così velocemente, così in fretta che eccetto molto pochi, la vita abbandona tutti gli altri mentre si preparano a vivere (lett.

nella stessa preparazione alla vita). Non si lamenta soltanto la massa e la gente sprovveduta di questo male generale, come si ritiene; questo stato d'animo ha suscitato anche le lamentele di uomini illustri. 2 Di qui deriva quella affermazione del più famoso medico (Ippocrate) 'breve la vita, lunga l'arte'. Di qui deriva la polemica, per nulla adatta ad un saggio, di Aristotele, che se la prende con la natura 'quella ha concesso agli animali un'età tale per vivere cinque o dieci generazioni, all'uomo nato per così grandi e importanti imprese è fissato un limite tanto più breve.

3 Non abbiamo poco tempo, ma ne perdiamo molto. La vita ci viene data in grande quantità per la realizzazione delle più grandi imprese, se tutta fosse impiegata bene; ma quando essa si consuma nell'eccesso e nell'indifferenza, quando non viene utilizzata in nessuna impresa valida, quando infine l'ultima necessità ci stringe (aBL ASS) ci accorgiamo che quella che non abbiamo compreso che stava passando, è passata.

4Così è: non riceviamo una vita breve ma la rendiamo tale e non siamo mancanti di essa ma spendaccioni. Come sontuose e regali ricchezze quando giungono al cattivo amministratore vengono dissipate in breve tempo, ma sebbene modeste, se vengono affidate ad un buon amministratore crescono con l'impiego così la durata della nostra vita si espande per chi la organizza bene.

-autarkeia autosufficienza, unico comportamento che assicura felicità
-Paulino, perfetto dell'annona, lo esorta a lasciare la sua attività e occuparsi dell'attività filosofica
-dualismo otium (2 periodo) negotium (1 periodo, conciliare sapienza con negotium) -
inizio sallustio, de bello iugurtinum -morte arriva troppo presto (mortales)
- maior seneca divide uomini in 2 parti
- contrapposiz animali uomini

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-01-15 23:08:16 - flow version _RPTC_G1.1