Morte di Nerone - MAIORUM LINGUA versione latino Svetonio

Morte di Nerone
versione latino Svetonio
traduzione libro maiorum lingua

Nuntiata exercitum defectione, Nero se servandi causa Roma fugere statuerat ac quibusdam tribunis centurionibusque imperaverat ut, ad imperatorem tuendum, secum proficiscerentur.

Annunciata la defezione degli eserciti, Nerone per salvarsi aveva stabilito di fuggire da Roma e con alcuni centurioni edalcuni tribuni aveva comandato che: per difendere l' imperatore sarebbero dovuti andare con lui.

Ma poiché alcuni rifiutarono, altri tergiversavano, durante la notte, decise che, quando le guardie del polazzo si sarebbero allontanate, sarebbe sceso dal letto e sarebbe uscito per chiedere aiuto agli amici. Ma poiché aveva trovato tutte le porte delle case chiuse, ritornò nella sua camera avendo poca fiducia sia nelle guardie del corpo sia nei suoi servi.

Tuttavia lo schiavo Faone ebbe misericordia di lui e decise di portare nella sua casa presso le porte della città, l' imperatore. .Allora Nerone, a piedi nudi sali' sul cavallo, con pochi accompagnatori, uscito di nascosto dalla città, si rifugiò nella casa dello schiavo.

Quando poi Nerone, venne a sapere che dal senato e dal popolo romano era stato giudicato e condannato a morte, incominciò a lamentarsi e a piangere. Ma allorchè senti' i cavalieri mandati dal senato per catturare l' imperatore vivo per ricondurlo a Roma che si avvicinavano alla casa, Nerone, estratta la spada, si diede la morte aiutato dallo schiavo Faonte. Morì a trent'anni.

Copyright © 2007-2021 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2021 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2021-11-21 23:52:10 - flow version _RPTC_G1.1