Un imperatore ghiotto e goloso (Versione Svetonio Littera)

Un imperatore ghiotto e goloso
Autore: Svetonio DA LITTERA LITTERAE

es. n°3 pag.

249 da Littera Litterae 1B
Inizio: Romanorum imperator Aulus Vitellius circiter unum annum regnavit
Fine: phoenicopterorum linguas et murenarum lactes paraverat
UN IMPERATORE GHIOTTO E GOLOSO
L’imperatore dei Romani Aulo Vitellio regnò per circa un anno, esercitando il comando con molto disonore, con infame crudeltà e con insaziabile avidità. Molto simile a Nerone, condannò molti uomini nobili e senatori, che erano innocenti, alla morte e al supplizio.

Il suo nome è stato tramandato soprattutto a causa della gozzoviglia: infatti divise i pasti in quattro parti, nelle colazioni, nei pranzi, nelle cene e nei festini notturni. Dal fratello fu preparato per lui un famosissimo banchetto, nel quale erano stati serviti duemila pesci e settemila uccelli.

Ma Vitellio stesso superò anche questa cena: narrano infatti che egli, tra altre portate molto ricercate, avesse servito ai convitati un grandissimo vassoio, nel quale aveva disposto fegati di scari, cervella di fagiani e pavoni, lingue di fenicotteri e interiora di murene.

Copyright © 2007-2021 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2021 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2021-11-21 23:51:53 - flow version _RPTC_G1.1