Un indecoroso modo di diventare imperatore (Versione Svetonio)

Un indecoroso modo di diventare imperatore
Autore: Svetonio

Post Caligulae necem, Claudius eius patruus, quinquagesimum annum agens, imperium cepit mirabili casu.

Nam, ab insidiatoribus Caligulae neglectus, cum illi turbam propinquorum et servorum submoverent, ille in diaetam, cui nomen est Hermaeum, recesserat. Neque multo post, rumore caedis exterritus, prorepsit ad solarium proximum et inter praetenta foribus vela se abdidit. Qui, cum lateret, forte gregarius miles, animadversis pedibus, eum agnovit, extractumque et prae metu ad genua procumbentem, imperatorem salutavit. Hinc ad alios commilitones fluctuantes et frementes eum perduxit. Ab his lecticae impositus, in castra delatus est, tristis ac trepidus, miserante obvia turba, quasi ad poenam ferretur insons. Receptus intra vallum, inter excubias militum pernoctavit, magis timens quam sperans. Verum postero die, multitudine unum rectorem rei publicae exposcente, ab omnibus imperator salutatus est.


Dopo l'assassinio di Caligola, Claudio - suo zio paterno - a 49 anni compiuti giunse al potere per una combinazione decisamente straordinaria. Infatti, dimenticato dagli assassini di Caligola, dato che - mentre quelli allontanavano la folla di parenti e servi - egli si era ritirato in una stanza chiamata "ermeo". Poco dopo, spaventato dalla notizia dell'assassinio, si trascinò sulla vicina terrazza e si nascose dietro le tende tirate davanti alla porta.

Mentre stava nascosto, un soldato semplice scorse per caso i piedi e mentre quello, una volta stanato, gli si gettava alle ginocchia impaurito lo salutò come imperatore. Poi lo condusse verso gli altri commilitoni, che erano in preda all'indecisione ed all'agitazione. Posto da costoro in una lettiga, venne trasportato alla volta degli accampamenti, tutto afflitto e impaurito, mentre la folla - al suo passaggio - lo commiservava come se, innocente, venisse condotto al supplizio. Accolto nella fortificazione, trascorse la notte in mezzo alle sentinelle, in preda alla paura più che alla speranza. Ma in realtà, il giorno successivo, mentre la folla reclamava un solo reggitore per lo Stato, venne acclamato da tutti imperatore.

Copyright © 2007-2021 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2021 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2021-11-21 23:51:53 - flow version _RPTC_G1.1