Avidità punita - Versione latino Valerio Massimo

Avidità punita
versione latino Valerio Massimo
traduzione libro Nuovo Comprendere e Tradurre

Nicotris, sapiens et clara Babyloniorum regina, antequam e vita excederet ministris suis imperavit ut in sepulcro haec verba inscriberentur: "Hic ingens thesaurus latet: si Babyloniorum rex in gravi pecuniae inopia erit, sepulcrum aperito atque thesaurum sumito, si autem sepulcrum violaverit nulla necessitate adductus, aviditatis suae poenas solvet". Per multos annos Nicotridis sepulcrum violatum non est, sed cum Dareus factus est Persarum rex, divitiarum cupiditate motus, sepulcrum aperuit ut thesaurum sumeret: reginae cadaver tantum invenit et apud cadaver haec verba scripta: "Si tuam pecuniae aviditatem continere scires, mortuorum sepulcra non violares!". Temperantia enim magnus thesaurus est.

Nicotride, sapiente e famosa regina dei Babilonesi, prima di lasciare la vita comandò ai suoi ministri che fossero scritte nel sepolcro queste parole: "Qui è nascosto un grande tesoro: se il re dei Babilonesi sarà in greve mancanza di denaro, aperto il sepolcro e preso il tesoro, però se violerà il sepolcro spinto da nessuna necessità, pagherà la pena della sua avidità" Per molti anni il sepolcro di Nicotride non fu violato, ma quando Dario divenne re dei Persiani, mosso da bramosia di ricchezza, aprì il sepolcro per prendere il tesoro: trovò solo il cadavere della regina e presso il cadavere scritte queste parole: "Se sapessi contenere la tua avidità di denaro, non violeresti i sepolcri dei morti!". Infatti la temperanza è un grande tesoro.

Altra proposta di traduzione per la stessa versione

Sapiente e famosa regina dei Babilonesi, Nicotridi, , prima di di morire (porre fine alla sua vita), ordinò ai suoi ministri che sulla sua tomba fossero scritte queste parole: in questo luogo è celato un grande tesoro. Se il re di Babilonia sarà (si troverà) in grave mancanza di denaro, sia aperto il sepolcro e sia preso il tesoro; se poi il sepolcro verrà profanato, nessuno, (se) indotto dalla necessità, pagherà le pene della sua avidità. Per molti anni il sepolcro di Nicotride non è violato, ma quando Dario fu fatto re dei Persiani, mosso dal desiderio di ricchezze, aprì il sepolcro per prendere il tesoro: scoprì soltanto il cadavere della regina e, sul cadavere, queste parole scritte: “Se tu imparassi a contenere il tuo desiderio di ricchezza, non violeresti i sepolcri dei morti!” Infatti la temperanza è un grande tesoro.

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-01-21 10:16:57 - flow version _RPTC_G1.1