Castore e Polluce in aiuto ai Romani (Versione latino Valerio Massimo)

Castore e polluce in Aiuto dei romani
versione latino Valerio Massimo traduzione libro munera

Cum apud Lacum Regillum A. Postumius dictator et Tusculanorum dux Mamilius Octavius magnis viribus inter se concurrerent ac neutra acies ...

Mentre il dittatore Aulo Postumio e il supremo condottiero dei Tuscolani Mamilio Ottavio si azzuffavano con grandi forze tra loro presso il lago Regillo, non retrocedendo per un certo periodo di tempo nessuna delle due parti, Castore e Polluce, apparsi a difesa dei Romani, sbaragliarono le soldatesche nemiche.

Allo stesso modo, durante la guerra macedonica, un tale della prefettura di Rieti, certo Publio Vatinio, mentre era diretto a Roma credette di vedere due giovani di bell'aspetto, che montavano su cavalli bianchi, farglisi incontro ed annunziargli che nel giorno appena trascorso Perseo era stato fatto prigioniero da Paolo.

Quando egli riferì la cosa in senato, fu deciso che fosse gettato in carcere come colpevole di avere offeso la maestà dell'ordine senatorio mettendo in giro vuote chiacchiere. Ma quando il giorno dopo il messaggio di Paolo confermò l'avvenuta cattura di Perseo, fu non solo liberato, ma per di più ricevette in dono un campo e l'esenzione da ogni tributo.

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-01-21 10:18:45 - flow version _RPTC_G1.1