Il premio del tradimento (Versione latino Valerio Massimo)

Il premio del tradimento versione latino Valerio Massimo

Romulo regnante Spurius Tarpeius arci praeerat.

Sotto il regno di Romolo Spurio Tarpeo era comandante della cittadella.

La sua giovane figlia era uscita fuori dalle mura per cercare l’acqua per i riti sacri. Tazio, re dei Sabini, la corruppe affinché facesse entrare con sè nella cittadella i Sabini armati, dopo aver pattuito, a titolo di ricompensa, le cose che avevano nella mano sinistra: c’erano in queste bracciali e anelli dalla gran quantità di oro.

L’esercito dei Sabini, conquistato il luogo, ricoprì con le armi e uccise la fanciulla che chiedeva la ricompensa, quasi come se avesse mantenuto la promessa, perché avevano portato anche quelle (le armi) con la mano sinistra.

L’empio tradimento dunque fu vendicato da un veloce castigo.

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-05-24 00:09:00 - flow version _RPTC_G1.1