Il viaggio di Platone in Egitto - Perducere versione latino Valerio Massimo

Il viaggio di Platone in Egitto versione latino Valerio Massimo
traduzione libro Perducere

Platon sortitus est patriam Athenas, praeceptorem Socratem, et locum et hominem doctrinae fertilissimum;

stesura numero 1

Platone, scelta come patria Atene e come precettore Socrate (sia il luogo sia l'uomo ricchissimi di cultura), pure dotato di ingegno in abbondanza incomparabile Era ritenuto dai suoi discepli il più sapiente fra tutti i mortali al punto che se Giovestesso fosse sceso dal cielo non sarebbe riuscito ad esprimersi con maggiore eleganza e felicità.

Lo stesso fecondo e vivino Platone tramanda che percorse l'egitto e che avesse appreso dai sacerdoti di quel popolo molte nozioni geometriche e astronomiche. Non ebbe timore di lasciare per qualche anno la patria i discepoli che si recavano ad atene da tutta la Grecia chi chiedevano di avere come maestro Platone, ma andò verso genti sconosciute.

Si racconta che impavido esplorava le impenetrabili rive e le immense pianure del nilo ampie zone vergini e tortuosi canali.

Stesura numero 2

Platone ebbe in sorte Atene come patria, Socrate come precettore, sia il luogo sia un uomo fecondissimo di dottrina; senza dubbio sembra che sia stato fornito di una gran quantità divina d’ingegno. Veniva ritenuto dai suoi discepoli il più sapiente di tutti i mortali, a tal punto anche che, se Giove in persona fosse sceso dal cielo, neppure sembrerebbe che avrebbe adoperato un eloquenza più raffinata. Si tramanda che quel famoso facondo e divino Platone abbia viaggiato per l’Egitto e dai sacerdoti di quel popolo abbia appreso i complessi numeri della matematica e lo studio dell’osservazione delle costellazioni (l’astrologia). Non temette di abbandonare per alcuni anni la patria, i discepoli, i quali si dirigevano da tutta la Grecia ad Atene cercando a gara il precettore Platone, ma è partito verso paesi sconosciuti. Si tramanda che impavido per l’amore della conoscenza, abbia visitato le inesplicabili rive del fiume Nilo e le immense campagne, distesa barbarie e gli ambiti tortuosi delle fosse.

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-05-24 00:08:26 - flow version _RPTC_G1.1