La battuta intelligente di un filosofo (Versione latino Valerio Massimo)

La battuta intelligente di un filosofo
versione latino Valerio Massimo traduzione libro
Nuovo la versione latina nel biennio
Inizio : In suis scriptis Valerius Maximus narrat Alexandrum, Fine : ... prostrina nobilitate inclitum, a certo exitio subtraxit.

Nei suoi scritti Valerio Massimo narra di Alessandro, re dei Macedoni, che avrebbe deciso di distruggere la città di Lampsaco e che poi l'avrebbe risparmiata a causa dell'astuto filosofo Anassimene.

Infatti quando Alessandro giunse per distruggere la grande devozione di Lampsaco, vide Anassimene, suo maestro, che avanzava fuori dalle mura. Poichè era chiaro che il filosofo con le sue orazione fosse contrario all'ira del re, il re annunciò che avrebbe ripudiato le orazioni di Anassimene.

Allora Anassimene disse: "Chiedo che Lampsaco sia distrutta!" Così, poiché aveva preannunciato di non dar retta al filosofo, non distrusse la città:

in tal modo la sagacità del filosofo, famoso per l'antica nobiltà, sottrasse la città da fine certa.

Copyright © 2007-2024 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2024 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2024-04-29 15:20:23 - flow version _RPTC_G1.3