La punizione di un empio spergiuro

Papirius Cursor, cum Aquiloniam oppugnas proelium committere vellet pullariusque, adversis avibus, ei auspicium optimum renuntiavisset, de fallacia ilius factus certior, sibi quidem at exercitui bonum omnen datum esse credidit ac pugnam iniit.

Papirio Cursore, combattendo ad Aquilonia volendo conseguire la battaglia e ed il custode dei sacri polli, nonostante gli uccelli fossero di cattivo auspicio, avendogli annunciato un ottimo auspicio, messo al corrente dell'inganno di costui, credette che gli fosse stato dato un buon augurio certamente a lui ma pure all'esercito ed iniziò il combattimento.

Si dice che lui mise il custode bugiardo dei polli dinanzi alla avanguardia, affinché gli dèi, se avessero concepito una qualche ira, l'avrebbero espiata con il capo di costui.

si dice che il primo dardo fu scagliato dal nemico sullo stesso petto del custode e che questi cadde a terra esanime.

Non appena il console lo venne a sapere, con animo fiducioso, attaccò i nemici e conquistò Aquilonia. Si premunì dunque molto rapidamente in tal modo che l'offesa del comandante dovesse essere vendicata, allo stesso modo in cui bisognava espiare la religione violata, con la cui modalità lui avrebbe potuto conseguire la vittoria.
(By Maria D. )

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-01-15 23:12:20 - flow version _RPTC_G1.1