La vecchia Siracusana (Versione latino Valerio Massimo)

La vecchia Siracusana
versione di latino

Mihi memoria dignum firmum videtur responsum quod anus quaedam Syracusana Dionisio dedit.


Mi sembra degna degna di memoria la risoluta risposta che una vecchia siracusana diede a Dionisio.

Si dice che tutti i Siracusani desiderassero la morte di questo tiranno a causa della crudeltà; molti al contrario narrano che ogni giorno una vecchia pregasse gli dei affinché lo conservassero incolume. Avendo quello sentito ciò, fece subito chiamare a se la vecchia. Non appena quella arrivò al cospetto del re, fu invitata ad esporre per quale motivo facesse ciò.

E la vecchia disse: ”Voglio essere sincera con te, o Dionisio. Quando ero ancora fanciulla, auguravo sempre la morte a colui che governava nella nostra città, poiché era ritenuto da tutti feroce e crudele; ma morto lui, un tiranno peggiore è succeduto nel regno.

Anche per costui desideravo la stessa morte. Inseguito succedetti tu, il peggiore di tutti gli altri tiranni. Perciò siccome temo che un altro peggiore ti succeda, mi è sembrato opportuno pregare gli dei costantemente più per la tua che per la mia salute. Dionisio non volle accanirsi sulla vecchia, che tanto apertamente gli aveva rivelato la verità e la lasciò andare impunita.

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-01-21 10:18:27 - flow version _RPTC_G1.1