Lealtà romana (Versione latino Valerio Massimo)

Lealtà romana
versione latino Livio
traduzione libro Nuovo comprendere e tradurre
volume 3 pagina 77 numero 4

Ingenti Poenorum classe circa Siciliam deuicta duces eius fractis animis consilia petendae pacis agitabant.

Una numerosa flotta cartaginese era stata disfatta nei paraggi della Sicilia.

I suoi capi, nel loro scoraggiamento, pensavano di chiedere la pace. Amilcare, uno di essi, dichiarava che non osava andare a trovare i consoli èer paura di essere incatenato, come avevano fatto loro al console Cornelio Asina. Ma Hannon, migliore giudice dal carattere romano, avendo deciso di nn aver niente di simile da temere, andò, pieno di fiducia, a conferire coi consoli.

Come proponeva loro di mettere fine alla guerra, un tribuno di legione gli dice che si potrebbe trattarlo a buon diritto come era stato trattato Cornelio.

Ma i due consoli, facendo tacere il tribuno, : "Hannon, dissero, lontano da te questo timore; la lealtà romana tu ne garantiscei". fossero stati per i consoli una grande gloria di potere mettere nei ferri uno se è grande capo nemico; ma cio fu più grande di non aver voluto.

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-05-24 00:08:26 - flow version _RPTC_G1.1