Lusso sfrenato - Valerio Massimo versione latino

LUSSO SFRENATO
Versione di latino di Valerio Massimo

Cn.

Gneo Domizio si oppose a Lucio Crasso suo compagno essendo sorta una disputa, perché Crasso aveva nel portico della casa colonne Imettie.

Crasso in persona subito lo interrogò quanto valesse la sua casa. E così rispose: «50 sesterzi», disse: «quanto dunque se io taglio dieci travicelli, la valuterai meno?» Domizio «proprio 30 sesterzi». Allora Crasso: «Dunque chi dei due giudicherai più lascivo me che comperai dieci colonne centomila denari, ovvero te che l'ombra di dieci arboscelli controbilanci come somma 30 sesterzi?» Oh discorso dimenticato di Pirro, immemore di Annibale, e già indolente per abbondanza di soldi oltremarini!

E quando tuttavia più stretto negli edifici dei seguenti secoli, e nei boschi, che introdussero anche la delicatezza incominciata da sé vollero lasciare ai successori, [più tosto] che ritenere la continenza accettata dai loro antenati!.

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-05-24 00:09:52 - flow version _RPTC_G1.1