Una moglie coraggiosa - Versione Valerio Massimo

Marcus Brutus, populi Romani voluntate cognita, adversus Caesarem conspiravit.

M. Bruto, saputa volontà del popolo romano, congiurò contro Cesare.

Il giorno prima dell'uccisione di Cesare, Porcia - moglie di Bruto - a conoscenza del progetto si fece portare un tagliaunghie con la scusa di volersi limare le unghie; ma il tagliaunghie le scivolà, guarda caso di mano, ed ella si ferì. Attirato dalle grida delle ancelle, egli entrò di corsa nella stanza della moglie e, visto l'accaduto, prese a rimproverarla, perché ella aveva voluto sostituirsi al barbiere.

Fatti uscire i servi, Porcia gli rispose: "Caro il mio Bruto, non inavvertitamente, ma appositamente mi sono ferita: volevo infatti provare se avrei il coraggio di uccidermi, allorquando la mia fortuna cambiasse". Si tramanda che Bruto, incassate queste parole, alzò mani ed occhi al cielo, esclamando: "Ah, possa io essere un marito degno di una tal consorte"!.

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-05-24 00:09:34 - flow version _RPTC_G1.1