Una risposta spiritosa

Mitis animus Pyrrhi regis. Audierat quosdam in convivio Tarentinorum parum honoratum de se sermonem habuisse: ...

Richiesta qui

Il re Pirro aveva un carattere mite (costruzione con dativo di possesso con "erat" sottinteso). Aveva sentito dire che alcuni, durante un banchetto di Tarantini, avevano parlato di lui in termini poco onorevoli: egli convocò coloro che vi avevano preso parte e chiedeva (loro) se avessero realmente detto le cose che erano giunte alle sue orecchie.

Allora uno di questi rispose: "Se non ci fosse venuto a mancare il vino, codeste cose che ti sono state riferite, rispetto a quelle che avremmo detto sul tuo conto, sarebbero state uno scherzo e una cosa da nulla!" Una così spiritosa giustificazione dell'ubriachezza e una tanto candida ammissione della verità trasformò in riso lo sdegno del re.

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-03-22 23:47:25 - flow version _RPTC_G1.1