Una donna d'altri tempi - Columella

versione latino Columella traduzione libenter pagina 107

Villica admodum iuvenis debet esse. Integrae quoque valetudinis sit; nec pulcherrima: ... villicus enim primo mane cum familia prodit ad agros et crepusculo, peractis operibus, fessus domum revertit.

La fattoressa deve essere assai giovane.

Sia anche di buona salute; ne brutta ne bellisiima; infattila saggia moderazione è migliore e piu utile all'uomo che la forma procace del corpo. Una forza illibata è sufficiente sia per le veglie sia per le altre fatiche. La brutezza del corpo rende il proprio compagno insopportabile, invece un minimo di bellezza lo rende desiderabile. E così noi dobbiamo fare in modo che il fattore sia ne contro ne sia troppo nelle mura vicino alla donna. Occorreanche che la fattoressa sia lontanissima dal vino, dal cibo, dalle superstizioni, dal sonno e dagli uomini, E ugualmente sia anche onesta, laboriosa e incorrotta, perché molte cose devono essere simili nell'uomo e nella donna.

Dunque è (cosa buona) bene che la donna eviti sia il male che sperare il premio per il bene fatto. Da ultimo la fattoressa si dia da fare affinché il fattore in casa faccia poche cose; infatti il fattore esce con la famiglia di buon mattina nei campi e alla sera, concluse le fatiche ritorna stanco a casa.

Copyright © 2007-2021 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2021 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2021-09-20 22:46:36 - flow version _RPTC_G1.1