Diogene e il topolino - Eliano versione greco Antropon Odoi

Diogene e il topolino
Versione greco Eliano traduzione libro Antropon Odoi TRADUZIONE

Diogene di Sinope era solitario ed era relegato in solitudine a causa della povertà nè ospitava nessuno nè qualcuno ospitava lui, evitando l'uomo per il suo carattere polemico e perchè era critico verso le cose che venivano fatto o dette.

Dunque Diogene era scoraggiato e mangiava germogli di foglie; Un topo che giungeva abitualmente, si nutriva con le briciole che cadevano dal pane. Diogene osservando l’operato del topo e diventando lieto ed ilare diceva:

” Il topo non ha bisogno della ricchezza degli Ateniesi, perchè dunque io sono triste non ceno con gli Ateniesi?

Copyright © 2007-2024 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2024 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2024-04-29 15:32:05 - flow version _RPTC_G1.3