I pescatori che tirano la rete - Esopo versione greco

I pescatori che tirano la rete - versione greco Esopo

Ἁλιεῖς σαγήνην εἷλκον: βαρείας δὲ αὐτῆς οὔσης, ἔχαιρον καὶ ὠρχοῦντο, πολλὴν εἶναι νομίζοντες τὴν ἄγραν....

Dei pescatori tiravano la rete; siccome essa era pesante, saltavano dalla contentezza, immaginando che la pesca fosse abbondante.

Ma quando, tiratala a riva, notarono che di pesce ce n'era poco e che la rete era piena di sassi e di detriti vari, ne rimasero grandemente crucciati, irritandosi non tanto per l'accaduto, quanto perché essi avevano presupposto il contrario.

Ma uno di loro, che era anziano, disse: «Comunque, amici, smettiamola; la tristezza infatti, come sembra, è sorella della gioia, e bisognava assolutamente the noi, dopo esserci tanto rallegrati, dovessimo subire anche qualche dispiacere». Or dunque bisogna che anche noi, considerando la mutevolezza della vita, non c'illudiamo di godere vicende sempre favorevoli, riflettendo che dopo una lunga bonaccia è necessario che venga una tempesta.

Copyright © 2007-2024 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2024 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2024-01-13 14:56:43 - flow version _RPTC_G1.2