Il cervo cieco da un occhio

Έλαφος πηρωθείσα τον έτερον των οφθαλμών παρεγένετο εις τινα αιγιαλόν και ενταύθα ενέμετο, τον μεν ολόκληρον προς την γην έχουσα και την των κυνηγών έφοδον παρατηρουμένην τον δεν πεπηρωμένον προς την θάλασσαν....

Un cervo che aveva perso un occhio si recò sulla riva del mare e qui brucava, tenendo l'occhio buono dalla parte di terra per vedere se si avvicinasse qualche cacciatore e l'occhio cieco dalla parte del mare da dove non prevedeva pericoli.

Ed ecco invece dei naviganti che, costeggiando di li, lo scorsero e gli tirarono dei dardi, cogliendola in pieno.

"Sono pur disgraziato" diceva tra se la cerva, mentre esalava l'anima "mi guardavo dalle insidie della terra ed ho trovato assai più funesto il mare presso cui mi ero rifugiato" Così molte volte contro le nostre supposizioni, quel che sembrava funesto ci torna utile e quel che credevamo salutare ci è dannoso.

Copyright © 2007-2024 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2024 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2024-03-31 09:46:13 - flow version _RPTC_G1.3