Il ragazzo che faceva il bagno

Παις ποτε λουόμενος έν τινι ποταμώ έκινδύνευσεν άποπνιγήναν νδών δέ τινα όδοιπορον τούτον έπι βοήθειαν έφώνει.

Ό δέ έμέμφετο τω παιδί ώς τολμηρά. Τό δέ μειρακιον ειπε προς αυτόν · «άλλά νΰν μοι βοήθει, ύστερον δέ σωθέντι μέμφου». Ό λόγος ε'ίρηται προς τους δίδοντας καθ' εαυτών άφορμήν άδικεισθαι

Una volta un fanciullo finito in un fiume correva pericolo di affogare;

vedendo un passante lo chiamava per (sott. avere) aiuto. Ma quello (imperf.

di μέμφομαι ) rimproverava il fanciullo in quanto audace. Il giovanetto diceva verso di lui: "ma ora salvami, rimproverami dopo!" La favola è stata raccontata per coloro che danno, contro loro stessi, il pretesto per essere maltrattati.

(By Vogue)

Qui trovi tutto sull'imperfetto greco - Video spiegazione

Copyright © 2007-2021 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2021 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2021-09-17 00:24:13 - flow version _RPTC_G1.1