Il testamento - Versione greco

Esopo Libro Euloghia

παῖς ἐκ διδασκαλείου τὴν τοῦ συμφοιτητοῦ δέλτον ἀφελόμενος τῇ μητρὶ ἐκόμισε....

Un fanciullo avendo sottratto da scuola la tavoletta per scrivere del compagno, (la) portò alla madre.

E siccome quella non solo non lo punì, ma addirittura lo approvò, di nuovo avendo rubato un vestito (lo) portò a lei; e poiché quella ancor più accettò, procedendo coi tempi, quando divenne ragazzo ormai incominciava a rubare anche le cose di maggior valore. Ma colto una volta in flagrante e ammanettato venne condotto dal carnefice.

E poiché la madre lo seguiva e si percuoteva il petto, disse di volerle dire qualcosa all'orecchio e quando lei si avvicinò subito attaccatosi ad un lobo dell'orecchio (lo) strappò mordendolo. E siccome lei lo accusava per la sua empietà, visto che, non soddisfatto dei malanni che già aveva combinato, aveva anche mutilato la madre, quello rispondendo disse:

"Ma se tu mi avessi punito quando per la prima volta ti ho portato la tavoletta per scrivere dopo averla rubata, non mi sarei spinto fino a questo punto e non sarei condotto a morte". Il racconto dimostra che ciò che non viene punito dall'inizio cresce verso il peggio.

Copyright © 2007-2024 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2024 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2024-01-13 14:56:26 - flow version _RPTC_G1.2