La gatta innamorata e Afrodite - Esopo versione greco

LA GATTA INNAMORATA E AFRODITE
VERSIONE DI GRECO di Esopo

Γαλῆ ἐρασθεῖσα νεανίσκου εὐπρεποῦς ηὔξατο τῇ Ἀφροδίτῃ, ὅπως αὐτὴν μεταμορφώσῃ εἰς γυναῖκα.

καὶ ἡ θεὸς ἐλεήσασααὐτῆς τὸ πάθος μετετύπωσεν αὐτὴν εἰς κόρην εὐειδῆ. καὶοὕτως ὁ νεανίσκος θεασάμενος αὐτὴν καὶ ἐρασθεὶς οἴκαδε ὡς ἑαυτὸν ἀπήγαγε. καθημένων δ' αὐτῶν ἐν τῷ θαλάμῳ ἡ Ἀφροδίτη γνῶναι βουλομένη, εἰ μεταβαλοῦσα τὸ σῶμα ἡγαλῆ καὶ τὸν τρόπον ἤλλαξε, μῦν εἰς τὸ μέσον καθῆκεν. ἡ δὲἐπιλαθομένη τῶν παρόντων ἐξαναστᾶσα ἀπὸ τῆς κοίτης τὸνμῦν ἐδίωκε καταφαγεῖν ἐθέλουσα. καὶ ἡ θεὸς ἀγανακτήσασακατ' αὐτῆς πάλιν αὐτὴν εἰς τὴν ἀρχαίαν φύσινἀποκατέστησεν. οὕτω καὶ τῶν ἀνθρώπων οἱ φύσει πονηροί, κἂν φύσινἀλλάξωσι, τὸν γοῦν τρόπον οὐ μεταβάλλονται.

TRADUZIONE

Una gatta, innamorata di un bel giovinetto, pregava Afrodite di trasformarla in una donna.

E la dèa, avendo compassione del suo desiderio la trasformò in una graziosa ragazza. Dunque il giovane, vedendola se ne innamorò, e la portò a casa sua. Mentre essi erano seduti nella camera da letto, Afrodite, volendo sapere se, cambiando l'aspetto fisico, la gatta avesse cambiato anche il carattere, buttò un topo in mezzo (alla camera). Ed essa, dimenticandosi delle (circostanze) presenti, alzatasi dal letto, inseguiva il topo, desiderosa di mangiarlo.

Allora la dèa, sdegnata contro di lei, la trasformò di nuovo nell'antica natura. La favola insegna che quelli fra gli uomini (che sono) malvagi di indole, anche se mutano natura, non cambiano affatto il carattere.

Copyright © 2007-2023 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2023 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2023-01-19 02:09:39 - flow version _RPTC_G1.1