Astuzia di Solone - Gradus Facere

versione latino GRADUS FACERE
Huius viri inter multa egregia illud memorabile fuit...

Tra molte e splendide imprese, di tale uomo fu memorabile anche questa.

Tra gli Ateniesi e i Megaresi si era combattuto quasi fino alla distruzione per l'isola di Salamina, che ciascuno dei due popoli rivendicava. Dopo molte sconfitte, presso gli Ateniesi iniziò ad essere considerato delitto capitale se qualcuno avesse promulgato una legge per rivendicare l'isola.

Quindi Solone, preoccupato di non provvedere sufficientemente allo stato con il suo silenzio o con l'avanzare una proposta, simula un'improvvisa pazzia e con questa scusa aveva l'intenzione non solo di dire cose proibite ma anche di farle.

Imbruttito nell'aspetto come un pazzo si precipita in mezzo alla gente e, attirata una folla di uomini, iniziò a persuadere il popolo, con insoliti versi, a fare ciò che era vietato, e coinvolse a tal punto l'animo di tutti da decidere immediatamente la guerra contro i Megaresi e, sconfitti i nemici, l'isola passò sotto l'egemonia degli Ateniesi.

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-01-16 00:30:42 - flow version _RPTC_G1.1