Ciro vince gli sciti con l'astuzia

Giustino Libro Omnibus
Cyrus, subacta Asia, Scythis bellum indixit ...

Ciro, sottomessa l'Asia, dichiarò guerra agli Sciti.

In quel tempo la regina degli Sciti era Tamiri, che, non femminilmente spaventata dall'arrivo dei nemici, ritenne che la battaglia sarebbe stata più facile per sé entro i confini del suo regno, e permise ai nemici il passaggio del fiume Oasse. Perciò Ciro attraversò il fiume e pose l'accampamento in Scizia. Il giorno dopo, simulata la paura, abbandonò l'accampamento, ma lasciò in esso una gran quantità di vino e cibo.

Essendo ciò stato annunciato alla regina, mandò il giovane figlio contro Ciro. Il giovane inseguì il re dei Persiani con la terza parte delle truppe.

Quando il giovane, ignaro della strategia, giunse all'accampamento di Ciro, i suoi soldati contemplarono le anfore di vino e i cibi; poi, spinti dalla voluttà e tralasciati i nemici, banchettarono lietamente e si riempirono di vino. Ma Ciro tornò durante la notte e li vinse facilmente, colmi di vino. Così gli Sciti furono sconfitti più dall'ubriachezza che dalla guerra.

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-05-24 01:28:41 - flow version _RPTC_G1.1