Il declino di Annibale (Versione latino Giustino)

Il declino di Annibale
versione latino Giustino Lexis pagina 51 Numero 1

Senatus metu perculsus ad speculandos actus Hannibalis legatum in Africam Cn.

Il senato, preso dal terrore, invia in Africa un delegato, C.

Servilio, affinché spiasse i movimenti di Annibale; gli comanda, inoltre, di ucciderlo servendosi di rivali e di liberare una volta per tutte il popolo romano dalla paura di quel detestato nemico. Ma la cosa non rimase a lungo nascosta ad Annibale, un uomo preparato a schivare i pericoli. E così, dopo che – per l’intero giorno – si era fatto vedere dai capi e dal legato romano, sul far della sera, salì in groppa ad un cavallo e si diresse alla volta del podere suburbano, prospiciente al litorale marino. Lì aveva una nave con rematori, occultata in un anfratto nascosto del litorale, e una lauta quantità di denaro a disposizione.

E così, dopo aver scelto un manipolo di servi, s’imbarcò e si diresse di nuovo alla volta della reggia di Antioco. Il giorno successivo, i cittadini tendevano il loro condottiero nel foro. Non appena seppero che egli era partito, tutti furono presi dal terrore e dall’indignazione e presagirono la sua fuga rovinosa per loro stessi. Il delegato romano – quasi che si fosse profilato un conflitto da Annibale contro l’Italia (dativo di svantaggio) – se ne torna silenzioso a Roma e porta la minacciosa notizia.

Annibale, in quel frangente, aveva trovato rifugio alla corte di Antioco - ma poiché i Romani pretendevano da Antioco, tra le altre condizioni di pace, la consegna di Annibale(stesso, ) avvertito dal re, lascia Creta e si dirige alla volta di Prusia. Appena tali notizie giunsero a Roma, furono inviati dal Senato alcuni legati a chiedere la consegna di Annibale. Ma Annibale, venuto a conoscenza di ciò, s’avvelenò, sfuggendo ai Romani con la morte.

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-01-21 11:39:01 - flow version _RPTC_G1.1