Il filosofo Pitagora a Crotone - Versione di latino di Giustino

Il filosofo Pitagora a Crotone
Versione di latino di Giustino

Pythagoras, Aegyptum primo, mox Babyloniam ad perdiscendos siderum motus originemque mundi spectandam profectus summam scientiam consecutus erat.

Traduzione

Il filosofo Pitagora, partito dapprima verso l’Egitto, poi verso Babilonia, per apprendere i moti degli astri, aveva conseguito una grande esperienza.

Quindi, tornato indietro, si era recato a Creta e a Sparta per conoscere le leggi a quel tempo famose di Minasse e di Licurgo. Poi venne a Crotone e, con la sua autorevolezza, richiamò all’esercizio della moderazione il popolo caduto nel vizio del lusso sfrenato.

Ogni giorno lodava la virtù ed enumerava i vizi della lussuria e la sorte delle città distrutte da questa peste. Istruì separatamente le donne e i fanciulli. Insegnava a queste la pudicizia e la condiscendenza verso gli uomini, a quelli la moderazione e lo studio delle lettere.

Mentre svolgeva queste cose insegnava a tutti l’esercizio della frugalità, genitrice di tutte le virtù. Così le matrone deposero come simboli di lusso le vesti ricamate in oro e gli altri ornamenti propri della loro dignità.

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-05-24 01:28:23 - flow version _RPTC_G1.1