L'opera di Licurgo

Fundos omnium aequaliter inter omnes divisit, ut aequata patrimonia neminem potentiorem altero redderent.

Divise i fondi (della terra) di tutti in egual modo tra tutti, affinché i patrimoni parificati (tutti allo stesso modo) non rendessero nessuno più potente dell' altro.

Ordinò che tutti tenessero banchetti sotto gli occhi di tutti affinché non fosse tenuta in segreto ricchezze o dissolutezza alcune. Concesse ai giovani di usare una sola veste per tutto l'anno, non tollerò che alcuno si vestisse più elegantemente di un altro affinché l'imitazione non si trasformasse in amore per il lusso.

Ordinò che i fanciulli fossero accompagnati non nel foro, ma in campagna, affinché vivessero i primi anni non nella mollezza, ma nella laboriosità e nelle fatiche.

Stabilì che essi non stendessero a terra nulla per il sonno, che trascorressero la vita sobriamente e che non tornassero nella città prima chefossero diventati uomini. Ordinò che le vergini si sposassero senza dote, affinché fossero scelte le mogli e non i patrimoni. Annullati i costumi precedenti questa cosa sembrava difficile.

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-05-24 01:28:41 - flow version _RPTC_G1.1