Un inatteso soccorso - Giustino

Un inatteso soccorso Giustino La Traduzione

Cum rerum potirentur Athenienses victisque Persis Graeciae et Asiae tributum in tutelam classis descripsissent, omnibus cupide ad praesidium salutis suae conferentibus, soli Heracleenses ob amicitiam regum Persicorum conlationem abnuerant.

Poichè gli ateniesi avevano il comando supremo e, vinti i persiani, avevano imposto alla grecia e all'asia un tributo per la protezione della flotta, contribuendo tutti con passione alla difesa della loro salvezza, i soli Eracleesi a causa della loro amicizia coi re persiani, avevano rifiutato il contributo.

Lamaco pertanto fu mandato dagli ateniesi con l'esercito per esigere ciò che era rifiutato, mentre, lasciate le navi sulla spiaggia, egli devastava i campi degli eraclesi, perse la flotta con gran parte dell'esercito per il disastro di un' improvvisa tempesta.

Pertanto, perse le navi, non potendo tornare per mare, e non osando tornare per terra con un piccolo manipolo di uomini fra tante crudelissime popolazioni, gli Eracleesi, considerandola un'occasione più buona di benefico che di vendetta, preparati i rifornimenti e gli aiuti, li lasciarono andare, pensando che fosse stata ben impiegata la devastazione delle loro campagne, se avessero reso amici quelli che avevano avuto come nemici.

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-01-16 00:30:41 - flow version _RPTC_G1.1