Deucalione e Pirra (VERSIONE GRECO) gymnasion antropoi katalogon Anthropoi

Deucalione e Pirra versione greco Pseudo Apollodoro traduzione Libro Gymnasion 2 pag 44 num 53

Προμηθεως Δευκαλιων εγενετο.

Ουτος, βασιλευων των περι την Φθιαν τοπων, γαμει Πυρραν, την Επιμηθεως και Πανδωρας, ην οι θεοι επλασαν πρωτην γυναικα. Επει δε αφανισαι Ζευς το χαλκουν ηθελησε γενος, συμβουλευσαντος Προμηθεως, Δευκαλιων, τεκτηναμενος πλοιον, και τα επιτηδεια εισκομισας, εις τουτο μετα Πυρρας εισηλθε. Ζευς δε, πολυν υετον απ' ουρανου χεας, τα πλειστα μερη της Ελλαδος κατεκλυσεν, ωστε παντας τους ανθρωπους διαφθειρεσθαι, ολιγων χωρις, οι συνεφυγον εις τα πλησιον υψηλα ορη.

Δευκαλιων δε, εν τω πλοιω δια της θαλασσης φερομενος εφ' ημερας εννεα και νυκτας τας ισας, τω Παρνασω προσισχει κακει, των ομβρων παυλαν λαβοντων, εξελθων θυει Διι φυξιω.

Ζευς δε πεμψας Ερμην προς αυτον επετρεψεν αιρεισθαι οτι βουλεται. Ο δε αιρειται ανθρωπους αυτω γενεσθαι. Και, Διος κελευσαντος, λιθους αιρων εξοπισθεν της κεφαλης εβαλλεν και ους μεν εβαλε Δευκαλιων ανδρες εγενοντο, ους δε Πυρρα, γυναικες.

qui invece puoi trovare quella con lo stesso titolo ma diversa da altri libri

Qui ancora altra da greco nuova edizione

qui ancora un'altra diversa dal libro REMATA

Deucalione fu figlio di Prometeo. Questo, che regnava sulle regioni intorno a Ftia, sposò Pirra, figlia diEpimeteo e Pandora, che gli dei plasmarono come prima donna.

Quando Zeus volle desiderò distruggere la stirpe dell’età del bronzo, su suggerimento (avendolo consigliato) di Promèteo, Deucalione, avendo costruito un’arca e avendo messo i viveri, si imbarcò su questa con Pirra. Zeus allora, avendo fatto cadere dal cielo molta pioggia, sommerse la maggior parte della Grecia, così che tutti gli uomini furono uccisi, tranne pochi che fuggirono sulle vicine alte montagne.

Allora i monti della Tessaglia si aprirono separandosi e le regioni al di fuori dell'Istmo e del Peloponneso si mescolarono insieme tutte quante. Deucalione, essendo trasportato sull’arca attraverso il mare per nove giorni ed altrettante notti, approdò al Parnaso e là, quando le piogge ebbero tregua, dopo essere sbarcato, sacrificò a Zeus protettore dei fuggiaschi.

Zeus avendo inviato Ermes da questo, gli concesse di chiedere ciò che voleva; ed egli chiese di avere degli uomini. E quando Zeus (glielo) disse, scagliava delle pietre sollevandole sopra il capo, e quelle che Deucalione lanciò diventarono uomini, mentre quelle che lanciò Pirra donne

Copyright © 2007-2019 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and Jan Janikowski 2010-2019 ©. All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2019-11-12 12:34:05