IL PO - Esercizi greci versione greco Polibio

Ο μεν Παδος ποταμος, υπο δε των ποιητων Ηριδανος λεγομενος, εχει πλειστας εξ Αλπεων πηγας· ...

Il Po, celebrato dai poeti con il nome di Eriandro, ha la sua fonte negli Alpi e trascorre giù verso le pianure, facendo il suo corso verso il sud.

Quando raggiunge i luoghi al livello della pianura, li trascorre girandosi con la corrente verso est, e sfocia in due aperture verso i luoghi lungo l’Adriatico; divide la parte maggiore della pianura verso le Alpi e il profondo dell’Adriatico. Porta un volume di acqua non piccolo dei fiumi dell’Italia, per il fatto che i fiumi sulle pianure che declinano dagli Alpi e dalle montagne Appennini concorrono tutti e da per tutto in esso.

Il fiume trascorre nel modo più grande e bello presso il sorgere del cane (ovvero, nel solstizio estivo), cresciuto per la quantità della neve sciolta nelle montagne che abbiamo menzionato. È inoltre navigabile dal mare fino all’apertura chiamata Volano quasi per duemila stadi.

Poi, da principio dalle fonti ha un torrente non navigabile, si divide poi in due parti verso i cosiddetti Trigaboli; di queste, la prima apertura viene chiamata Padusa, l’altra Volano. È situato in esso una baia, che non offre minor sicurezza di quelle sull’Adriatico a coloro che vengono lì a porto. Presso quelli che abitano nel luogo, il fiume viene chiamato Bodenco.

Copyright © 2007-2019 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and Jan Janikowski 2010-2019 ©. All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2019-11-12 13:10:51