Le pernici e il contadino - Eulogos

Σφηκες και περδικες διψη συνειχοντο και προς γεωργον ηρχοντο· παῥ αυτου ητουν πινειν και επηγγελοντο αντι του νερου ταυτην την υπουργιαν αμειβειν· ... επαγγελλονται και βλαπτουσιν δε μακρα.

Testo greco completo

Vespe e pernici, erano afflitte dalla sete,  e andavano da contadino e gli chiedevano da bere, e in cambio dell'acqua fresca gli promettevano di dargli in cambio questo servigio: le pernici scavavano le vigne e le vespe, gli tenevano lontani i ladri con i loro pungiglioni, facevano la guardia tutt’attorno. Il contadino diceva: “Ma io ho due buoi,  anche loro lavorano  e non chiedono nulla in cambio; dunque  preferisco dare l'acqua fresca a loro piuttosto che a voi.". La favola è per uomini scellerati/rovinosi/infami i quali nell'aiutare e nell'offrire spontaneamente,  ci danneggiano molto

Copyright © 2007-2019 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and Jan Janikowski 2010-2019 ©. All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2019-11-12 13:20:50