Diogene e il generoso traghettatore

Διογενης ο κυων οδοιπορων γιγνεται κατα ποταμον πλημμυρουντα και ισταται προς το διαβαινειν αμηκἁνων. Ανθρωπος δε των διαβιβαζειν συνηθων, θεωμενος αυτον εν απορια προσεισι και διαπερα αυτον...

Testo greco

Diogene il cinico mentre viaggia giunge ad un fiume che è in piena e si ferma essendo privo di mezzo per attraversare.

Un uomo tra quelli che hanno l’abitudine a traghettare vedendolo in difficoltà si avvicina e lo traghetta. Egli, ammirando la sua benevolenza, si lamenta della propria povertà, poiché non può ricompensare il benefattore.

Mentre ancora pensa queste cose, quello vedendo un altro viandante che non può attraversare, accorrendo presso anche lo traghetta. Allora Diogene avvicinandosi a lui disse: “ Ma io non ti sono più grato; perché vedo che lo fai per malattia non per scelta”.

Il racconto dimostra che coloro che beneficano oltre ai meritevoli anche gli indegni si guadagnano non fama di beneficenza, ma piuttosto fama di stoltezza. (by Stuurm)

Copyright © 2007-2019 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and Jan Janikowski 2010-2019 ©. All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2019-11-12 13:23:03