Edipo svela l'enigma della sfinge - Il Greco di Campanini

Il greco di Campanini 1 pagina 365 numero 117

Inizio:Κρεοντος βασιλευοντος, ου μικρα...Fine: εξ αυτης Πολυνεικη και Ετεοκλα, θυγατερας δε Ισμηνην και Αντιγονην.

Durante il regno di Creonte, non poche disgrazie affliggevano Tebe.

Infatti Era mandava la Sfinge: questa aveva per madre Echidna e per padre Tifone, aveva il volto di donna, il petto e le zampe e la coda di leone e le ali di uccello.

Avendo imparato un enigma dalle Muse era seduta sul monte Ficio e questo si protendeva su Tebe. L’enigma era questo: qual’è quella cosa che possiede la voce e diventa quadrupede e bipede e tripode? Per oracolo divora i Tebani quando si allontanano dalla Sfinge senza risolvere l’enigma: ...(CONTINUA)

Testo greco completo

Copyright © 2007-2019 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and Jan Janikowski 2010-2019 ©. All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2019-08-10 09:33:59