Il vecchio leone

Λεων, επει γηραιος εγιγνετο και ουκετι εδυνατο δί αλκης την τροφην ποριζεσθαι εγιγνωσκε δειν δι ' επινοιας τουτο πρασσειν ... Ουτως οι φρονιμοι των ανθρωπων εκ τεκμηριων προορωνται τους κινδυνους και εκφευγουσιν.

Un leone poichè era vecchio e non poteva procurarsi il cibo  capiva che bisognava fare ciò con l'astuzia.

E andava in una caverna profonda e qui si sdraiava e fingeva di essere malato; e così il leone quando arrivavano gli animali per vederlo (per fargli visita) li riceveva e se li mangiava.

Dopo che uccideva bestie innocenti (pure),  va da lui una volpe e non cade(va) nel tranello ma stava fermo lontano dalla grotta e diceva al leone: "Come stai, o vecchio?" ed il leone: "Male" rispondeva e chiedeva: "Per quale motivo non entri?" Ma la volpe (diceva): "Io non entro;

apprendo infatti dalle orme che gli animali entrano nella grotta ma non ne escono." Così i saggi fra gli uomini prevedono dagli indizi i pericoli e (li) rifuggono.

Testo greco completo

Copyright © 2007-2019 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and Jan Janikowski 2010-2019 ©. All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2019-12-16 22:19:08 - flow version _RPTC_H2.3