Pandora (Versione latino Igino)

Pandora versione latino Igino

Prometheus Iapeti filius primus homines ex luto finxit.

Prometeo, figlio di Giapeto, per primo plasmò gli uomini dal fango.

In seguito Vulcano, per ordine di Giove, plasmò dal fango una figura di donna, alla quale Minerva infuse lo spirito vitale, e tutti gli altri dei diedero chi un dono chi un altro; per questo la chiamarono Pandora. Ella fu concessa in matrimonio al fratello Epimeteo; da loro nacque Pirra, la quale si dice che fu la prima donna mortale ad essere generata.

Un tempo gli uomini chiedevano il fuoco agli dei ma non sempre sapevano conservarlo; cosa che in seguito Prometeo trasportò giù in terra in un bastone e mostrò agli uomini come potessero conservarlo, nascosto dalla cenere.

Per questo motivo Mercurio, per ordine di Giove, lo legò sul monte Caucaso ad una roccia con chiodi di ferro e vi pose un'aquila, che rodesse il suo cuore. E questa quanto ne mangiava di giorno, tanto ne cresceva di notte. Ercole uccise questa aquila dopo trenta anni e lo liberò.

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-01-16 00:35:39 - flow version _RPTC_G1.1