Sulle arie, sulle acque e sui luoghi 23

Traduzione del capitolo  di Pseudo Ippocrate

διότι εὐψυχοτέρους νομίζω τοὺς τὴν Εὐρώπην οἰκέοντας εἶναι ἢ τοὺς τὴν Ἀσίην· ἐν μὲν γὰρ τῷ αἰεὶ παραπλησίῳ αἱ ῥᾳθυμίαι ἔνεισιν, ἐν δὲ τῷ μεταβαλλομένῳ αἱ ταλαιπωρίαι τῷ σώματι καὶ τῇ ψυχῇ· καὶ ἀπὸ μὲν ἡσυχίης καὶ ῥᾳθυμίης ἡ δειλίη αὔξεται, ἀπὸ δὲ τῆς ταλαιπωρίης καὶ τῶν πόνων αἱ ἀνδρεῖαι.

Perciò ritengo che gli abitanti dell'Europa siano più animosi di quelli dell'Asia: l'uniformità costante del clima, infatti genera codardia, il mutamento invece esalta la resistenza fisica e spirituale, Anzi dalla indolenza e dalla codardia viene alimentata la vità mentre le virtù virili sono stimolate dai travagli e dalle fatiche sostenute.

Sulle arie, sulle acque e sui luoghi di Pseudo Ippocrate 
testo integrale e traduzione qui

Copyright © 2007-2021 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2021 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2021-03-04 11:14:15 - flow version _RPTC_G1.1