Le colpe di Leocrate - versione greco Licurgo

LE COLPE DI LEOCRATE
VERSIONE DI GRECO di Licurgo

Tῶν μὲν μαρτύρων ἀκηκόατε, ὦ ἄνδρες: ἄξιον δ᾽ ἐστὶν ἐφ᾽ οἷς μέλλω λέγειν ἀγανακτῆσαι καὶ μισῆσαι τουτονὶ Λεωκράτην.

οὐ γὰρ ἐξήρκεσε τὸ σῶμα τὸ ἑαυτοῦ καὶ τὰ χρήματα μόνον ὑπεκθέσθαι, ἀλλὰ καὶ τὰ ἱερὰ τὰ πατρῷα, ἃ τοῖς ὑμετέροις νομίμοις καὶ πατρίοις ἔθεσιν οἱ πρόγονοι παρέδοσαν αὐτῷ ἱδρυσάμενοι, ταῦτα μετεπέμψατο εἰς Μέγαρα καὶ ἐξήγαγεν ἐκ τῆς χώρας, οὐδὲ τὴν ἐπωνυμίαν τῶν πατρῴων ἱερῶν φοβηθείς, ὅτι ἐκ τῆς πατρίδος αὐτὰ κινήσας συμφεύγειν αὑτῷ ἐκλείποντα τοὺς νεὼς καὶ τὴν χώραν ἣν κατεῖχεν, ἠξίωσε, καὶ ἱδρῦσθαι ἐπὶ ξένης καὶ ἀλλοτρίας, καὶ εἶναι ὀθνεῖα τῇ χώρᾳ καὶ τοῖς νομίμοις τοῖς κατὰ τὴν Μεγαρέων πόλιν εἰθισμένοις.

καὶ οἱ μὲν πατέρες ὑμῶν †τὴν Ἀθηνᾶν ὡς τὴν χώραν εἰληχυῖα† [ὁμώνυμον αὐτῇ] τὴν πατρίδα προσηγόρευον Ἀθήνας, ἵν᾽ οἱ τιμῶντες τὴν θεὸν τὴν ὁμώνυμον αὐτῇ πόλιν μὴ ἐγκαταλίπωσι: Λεωκράτης δ᾽ οὔτε νομίμων οὔτε πατρίδος οὔθ᾽ ἱερῶν φροντίσας τὸ καθ᾽ ἑαυτὸν ἐξαγώγιμον ὑμῖν καὶ τὴν παρὰ τῶν θεῶν βοήθειαν ἐποίησε.

καὶ οὐκ ἐξήρκεσεν αὐτῷ τοσαῦτα καὶ τηλικαῦτα τὴν πόλιν ἀδικῆσαι, ἀλλ᾽ οἰκῶν ἐν Μεγάροις, οἷς παρ᾽ ὑμῶν ἐξεκομίσατο χρήμασιν ἀφορμῇ χρώμενος, ἐκ τῆς Ἠπείρου παρὰ Κλεοπάτρας εἰς Λευκάδα ἐσιτήγει καὶ ἐκεῖθεν εἰς Κόρινθον.

TRADUZIONE

Avete ascoltato i testimoni, o uomini, ed è giusto, in base a quello che sto per dire adirarvi e odiare Leocrate, questo qui.

Infatti non gli basto solo portar lontano la sua persona e i beni, ma anche le cose sacre della patria, che gli antenati consegnarono a lui da difendere con le vostre leggi e con le usanze patrìe, queste le trasferì e le condusse a Megara dalla regione, né si degnò di salvaguardarle per lui, avendo abbandonato i templi e la regione che abitava e appoggiarle in terra straniera ed estranea e diversa per la regione e per le leggi vigenti nella città dei megaresi.

E i vostri padri chiamarono Atene la patria omonima di Atena perché protttrice della regione affinchè, onorando quella dea omonima di lei non abbandonassero la città; Leocrate, né preoccupandosi delle leggi, né della patria, né dei templi fece per proprio conto estraneo anche a voi l’aiuto da parte degli Dei.

E non bastò a lui fare tante e tali ingiustizie alla città, ma (servendosi come punto di partenza) delle case di Megara nelle quali esportò da voi le ricchezze si riforniva dall’Epiro da parte di Cleopatra verso Leucade e da lì a Corinto.

Copyright © 2007-2019 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and Jan Janikowski 2010-2019 ©. All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2019-09-11 07:35:28