In memoria del Poeta Marziale - Plinio il Giovane

In memoria del Poeta Marziale
Plinio il Giovane Tandem

Audio Valerium Martialem decessisse et moleste fero.

Erat homo ingeniosus acutus acer, et qui plurimum in scribendo et salis haberet et fellis nec candoris minus. Prosecutus eram viatico secedentem; dederam hoc amicitiae, dederam etiam versiculis, quos de me composuit.

Fuit moris antiqui eos, qui vel singulorum laudes vel urbium scripserant, aut honoribus aut pecunia honorare; nostris vero temporibus ut alia speciosa et egregia ita hoc in primis exolevit.

Nam postquam desiimus facere laudanda, laudari quoque ineptum putamus.

Vengo a sapere che è morto Valerio Marziale e ne sono rattristato.

Era scrittore pieno d'ingegno, acuto, pungente, nei cui scritti si riunivano molto sale, molto pepe, ma non minor schiettezza. Quando partì da Roma l'avevo aiutato fornendogli il denaro per il viaggio; lo dovevo all'amicizia e lo dovevo anche per quei versetti che mi consacrò.

In altri tempi vi era l'abitudine, quando qualcuno aveva tessuto le lodi di una persona o di una citt?, di ricompensarlo con degli onori o del denaro; ma ai nostri giorni fra le altre belle e nobili usanze anche questa, e fra le prime, è caduta in disuso.

Giacchè avendo cessato di compiere cose degne di lode riteniamo anche inutile esser lodati.

Copyright © 2007-2019 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and Jan Janikowski 2010-2019 ©. All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2019-08-10 07:58:54