Necrologio del Silio Italico (Versione latino Plinio il Giovane)

Necrologio del Silio Italico versione latino
Plinio il Giovane Stilus Romanus pagina 218 Numero 1

Silius Italicus modo in Neapolitano suo vitam finivit.

Vixit Plerumque beatus et felix, nisi quod minorem ex liberis duobus amisit, sed maiorem melioremque florentem atque etiam consularem reliquit. Laeserat famam suam sub Nerone(delator enim habitus est), sed in Vitelli amicitia se sapienter gesserat, deinde maculam veteris industriae laudabili otio abluerat.

Fuit inter principes civitatis sine potentia, sine invidia.

Scribebat carmina maiore cura quam ingenio, nonnumquam iudicia hominum recitationibus experiebatur. Novissime ab urbe secessit seque in Campania tenuit neque umquam inde commotus est.

Silio Italico a modo suo finì la vita nel napoletano.

visse per lo più beato e contento, se non perché lasciò andar via il minore dei due figli, tenne il maggiore e il migliore firente e anche consolare. aveva danneggiato la sua fama sotto nerone(infatti fu trattato come delatore) ma si era amministrato sapientemente nell'amicizia di Vitellio, quindi aveva tolto la macchia di una vecchia faccenda con un lodevole ozio.

fu tra i primi della cittadinanza senza potere, senza invidia scriveva poesia con maggiore impegno anzichè ingegno, talvolta sperimentava i giudizi degli uomini.

Copyright © 2007-2019 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and Jan Janikowski 2010-2019 ©. All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2019-08-10 07:58:53