Un eclatante caso di ribellione contro un padrone crudele - latino

versione latino latino laboratorio 2 pagina 85 numero 24

Quid praeterea novi? quid? Nam et charta adhuc superest, et dies feriatus patitur (=consente ke) plura contexi.

rem atrocem nec tantum epistula: lavabatur in villa Formiana. Repente eum servi circumsistunt. Alius fauces invadit, alius os verberat, alius pectus et ventrem contundit; et cum exanimem putarent, abiciunt in fervens pavimentum, ut experirentur an viveret. : ille, sive quia non sentiebat sive quia se non sentire simulabat, immobilis et extentus fidem peractae mortis implevit (= rafforzò la convinzione della morte avvenuta): tum demum, quasi (=pressochè) aestu solutus effertur;

excipiunt servi fideliores, concubinae cum ululatu et clamore concurrunt.

ita et vocibus excitatus et recreatus loci frigore, sublatis oculis agitatoque corpore, vivere se confitetur. diffugiunt servi; quorum magna pars comprehensa est, ceteri requiruntur. , paucis diebus asgre focilatus, non sine ultionis solacio decessit ita vivus vindicatus, ut occisi solent.

Che cos'altro ho saputo? Che cosa? In effetti c'è ancora carta sufficiente e il giorno festivo consente di raccontare di più. Larcio Macedone, ex pretore, padrone, peraltro, spietato e crudele, che poco, anzi troppo, ricordava che suo padre era stato schiavo, ha subito dai suoi schiavi un attentato orribile e che meriterebbe non soltanto una lettera. Si lavava nella (sua) villa di Formia. All'improvviso gli schiavi lo circondano. Uno lo afferra alla gola, un altro lo colpisce in viso, un altro lo percuote al petto e al ventre; e poiché lo ritenevano morto, lo gettano sul pavimento caldo per scoprire se fosse vivo. Egli, o perché non era in sé oppure perché fingeva di non esserlo, immobile e disteso com'era, rafforzò la convinzione della morte avvenuta. Solo allora, viene portato fuori pressoché ucciso dal calore; lo prendono gli schiavi più fedeli e con urla e grida accorrono le concubine. Così, sia svegliato dalle voci che ristorato dalla freschezza del luogo, aperti gli occhi e con i movimenti del corpo, rivela di essere vivo. Gli schiavi fuggono qua e là, la maggior parte di questi viene catturata, i rimanenti vengono ricercati. Egli stesso, a stento tenuto in vita per pochi giorni, è morto non senza la consolazione della vendetta, così vendicato da vivo, come (invece) sono soliti (essere vendicati) i morti.

Copyright © 2007-2019 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and Jan Janikowski 2010-2019 ©. All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2019-08-10 07:59:03